STORIA DEL GRUPPO SCOUT MONFALCONE 3°

Gruppo

Il gruppo Monfalcone 3 "Don Ferdinando Tonzar" nasce nel 1974 per volere di don Pino De Luisa, allora parroco di San Giuseppe, la parrocchia di Largo Isonzo a Monfalcone. La nuova parrocchia si è formata alla periferia di Monfalcone dove si erano insediate parecchie nuove giovani famiglie. Da lì la necessità di creare un intrattenimento per bambini e ragazzi. Così don Pino, che molto credeva nello scoutismo, decise di far nascere un nuovo gruppo scout.

Nel 1975 si forma la branca rover e la branca scolte con il passaggio di quattro novizie e di tre novizi. Così il Monfalcone 3 era composto dalle seguenti branche: lupetti nel branco Scricciolo, coccinelle nel cerchio Arcobaleno, Esploratori nel reparto Isonzo, Guide nel reparto Lady Olave, branca rover e scolte Ursa maior, comunità capi "La strada della Vita".

I primi anni dell'Agesci vedono un consolidamento del gruppo grazie ai capi e alla presenza dell'assistente ecclesiastico don Nevio Pin prima e don Pino Deluisa dopo.

C'è una certa difficoltà nel costruire la continuità e la tradizione, ma chiari sono gli obiettivi e i ragazzi non mancano. Si rafforza la presenza femminile con le guide che vivono autonomamente i loro campi estivi. Solo verso la fine degli anni 80 i due reparti maschile e femminile si fonderanno nel reparto misto "Isonzo-Lady Olave" e ci si sentirà pronti ad affrontare insieme i problemi della coeducazione in questa delicata fase della crescita. Le coccinelle ormai unico esempio in città, continueranno a vivere nel Bosco, il clima di Famiglia Felice.

In questo lasso di tempo i capi della comunità capi hanno avuto la possibilità di collaborare con i gruppi cittadini e della Zona, di puntare sulla formazione personale, di partecipare alle attività zonali, regionali e nazionali e aiutare la costituzione di un gruppo scout a Fiumicello.

Nel 1989 il reparto misto partecipa al campo nazionale "Alisei", una'esperienza forte ed indimenticabile, tant'chè il gruppo continua a partecipare a questi eventi nazionali; infatti nel 1994 si partecipa all'operazione "Tre Foglie", campo nazionale E/G con altri due reparti d'Italia: San Benedetto del Tronto I e Avola 4 (SR); poi nel 2000 ad Eric il Rosso.

Anche la comunità capi partecipa all'evento nazionale nel 1997 a Piani di Verteglia la route nazionale per le comunità capi, evento che dà la carica e l'entusiasmo di continuare in questo fantastico cammino di educatori.

Il gruppo così acquista sicurezza e solidità e continua a crescere e a creare eventi ed avventure per i propri ragazzi.

Nel 2014 il clan Ursa Maior partecipa alla route nazionale di branca R/S a San Rossore abbinati ad altri tre clan Rivalta, Follonica e Lamezia Terme.

Oggi il gruppo conta 12 capi, il branco "Scricciolo" 24 lupetti e lupette, il reparto misto "Isonzo Lady Olave" con 37 ragazzi tra guide e scouts, 12 rover e scolte nel clan Ursa Maior.

 Postato il 01/10/2015  |  Invia ad un amico  |  Visite: 1251  | 
123